Il metodo Dalcroze Emile Jaques-Dalcroze, musicista e uomo di teatro (Vienna 1865 - Ginevra 1950), fu docente di teoria, armonia e composizione al conservatorio di Ginevra. Quale illuminato pedagogo, comprese per primo quanto l’apprendimento accademico della musica fosse concepito come atto cerebrale piuttosto che … Le metodologie didattiche di Orff e Dalcroze . Scopriamo il metodo Dalcroze: modo simpatico e interattivo per apprendere la musica. Czerny - Metodo per pianoforte pag. Il metodo Dalcroze è anche efficamente utilizzato con bambini o ragazzi che hanno difficoltà di apprendimento quali DSA, disabilità intellettive e/o sensoriali. I testi, in questi casi, forniscono ad es: canti, danze, “esercizi… Questo tipo di didattica definisce l’allievo come entità globale, con competenze e capacità già acquisite. Su queste basi egli impostò il suo metodo d’insegnamento, che consiste nel far praticare agli allievi un solfeggio corporeo, con esercizi sempre più complessi, fondati su ripetizioni e sovrapposizioni di ritmi a cui corrispondono movimenti netti ed essenziali. Nel Mimo con Litzey Kemp. La filosofia pedagogica montessoriana, con le sue peculiarità nell’utilizzo di un materiale appositamente studiato per lo sviluppo sensoriale e cognitivo dei bambini, è integrato con lo METODO DALCROZE: musica in movimento! 34 Lebert & Stark - Metodo per pianoforte pag. Dalcroze vedeva nell’interazione tra ascolto e mov imento il procedimento ideale per ... Nel metodo Kodaly la solmisazione rappresenta la base sulla quale ... gli esercizi-gioco . Il metodo Jaques-Dalcroze altrimenti noto come Ritmica Dalcroze, è un metodo di educazione musicale e strumentale che si pone all’origine dei moderni sistemi d’insegnamento musicale. Il musicista ha infatti ideato un metodo di apprendimento che non si limita alla comprensione teorica, spesso considerata noiosa, delle nozioni. Essa esige concentrazione, volontà, accuratezza che non conducono mai alla fatica ma che invece si eseguono con sicurezza e gioia. Quali sono le materie che fanno parte del metodo? I testi, in questi casi, forniscono ad es: canti, danze, “esercizi… In quelli di virtuosismo corporeo non si tiene sufficientemente in conto dei rapporti del corpo e dello spirito e dell’influenza delle emozioni sui movimenti, le loro sfumature e il loro stile. Era dunque nello spirito del tempo cercare di coordinare le arti, come del resto aveva fatto lo stesso Pierre de Coubertin, l’inventore dei moderni Giochi olimpici, il quale conosceva anche lui molto bene il valore del movimento come espressione di armonia callistenica. 28 Dalcroze – Il metodo pag. L’educazione musicale secondo questo metodo si articola su tre aree di studio: Con i bambini o con gli adulti principianti questi tre aspetti del lavoro vengono integrati in singole classi nelle quali gli allievi utilizzano il movimento, la voce e gli strumenti in una varietà di attività che coinvolge l’ascolto, la capacità elaborativa e inventiva. Il metodo Dalcroze nel teatro musicale bambini di bambini (parte seconda) ... Piccoli esercizi da fare anche tra i banchi: movimenti diversi fra le due mani/braccia. Il laboratorio di ritmica Dalcroze ci mette in contatto con le nostre percezioni e le nostre emozioni in un clima di condivisione e comunicazione serena: si lavora in gruppo, vivendo la musica attraverso il movimento del corpo nello spazio. Martenot pone alla base della scoperta del ritmo musicale – condizione In questo clima di fervore artistico e di commistione tra le arti, Emile Jaques-Dalcroze fu il primo a unire l’espressione ginnastica con la musica in un unicum armonico, quasi un anticipo dell’”euritmia”. I diversi aspetti del discorso musicale vengono percepiti e espressi con il movimento, stimolati e sostenuti dall’improvvisazione pianistica/vocale/strumentale dell’insegnante il quale adegua costantemente la musica alle capacità ed ai progressi degli allievi tenendo conto della loro individualità e possibilità espressiva. La maggior parte di questi sbagli sono dovuti alla mancanza di coesione tra le loro facoltà fisiche e mentali. 38 Rossomandi – Antologia pianistica pag. Il libro è organizzato secondo il principio della didattica "attiva", in… Il metodo è stato creato da Emile Jaques-Dalcroze(1865-1950) compositore, improvvisatore e pedagogo, le cui idee rivoluzionarie hanno influenzato la musica, la danza ed il teatro del ventesimo secolo. Un secolo fa Dalcroze scriveva: “Sono rari i maestri di pianoforte che, nelle lezioni che impartiscono ai bambini, sappiano trovare il tempo di far precedere gli studi puramente tecnici da esercizi destinati a sviluppare in senso generale la loro musicalità e a indurre in loro il desiderio di esprimere i propri sentimenti sul pianoforte. Appesantiti dopo le vacanze invernali, ci trasciniamo tra palestre e piscine, i più temerari sfidano l’aria gelida per correre al parco. Fu creato all’inizio del ‘900 dal musicista, compositore e pedagogo svizzero Emile Jaques-Dalcroze (Vienna 1865 – Ginevra1950). MagicaMusica è una innovativa scuola di musica specializzata in musica 0-6, propedeutica musicale, corsi di canto e strumento musicale. MagicaMusica di Monica Scarfó - PARTITA IVA: 02526340803 - NUMERO R.E.A. Il contesto storico in cui Jaques-Dalcroze sviluppa il suo metodo (i primi esperimenti datano dal 1904 a Ginevra) è quello del cambio di secolo, quando si avvertì nettamente l’evolversi della società verso nuove forme di espressività culturale “totale”. Inoltre, facoltà diverse quali la riflessione, la memoria e la concentrazione, come anche la spontaneità e la creatività, vengono esercitate in modo armonioso. Quale illuminato ... creare degli esercizi che risvegliassero l’espressività e la musicalità dei suoi allievi. Mi spiego meglio: altri metodi musicali forniscono all’insegnante una serie di “istruzioni” da eseguire coi bambini esattamente come sono state pensate; mi riferisco al metodo Willems, al metodo Kodaly, al metodo Dalcroze, ecc. Leggere e conoscere gli scritti dei diversi autori che hanno sviluppato metodologie pedagogiche musicali è stato ed è un mio interesse personale e professionale ma mentre per le figure classiche, mi riferisco a E.J. Quale illuminato pedagogo, comprese per primo quanto l’apprendimento accademico della musica fosse concepito come atto cerebrale piuttosto che … 28 Dalcroze – Il metodo pag. Deve essere in grado di tradurre i ritmi corporei in ritmi musicali e viceversa.”, Liberamente tratto da: www.rivistaolimpia.it/. ispirandosi ai ritmi verbali del metodo pedagogico di Orff, ai pionieristici giochi vocali e agli esercizi di canto di Kodàly e ai movimenti cinestetici in risposta alla musica di Dalcroze. Il laboratorio di ritmica Dalcroze ci mette in contatto con le nostre percezioni e le nostre emozioni in un clima di condivisione e comunicazione serena: si lavora in gruppo, vivendo la musica attraverso il movimento del corpo nello spazio. Bisogna dunque trovare il sistema di sensibilizzare ogni parte del corpo, di liberare la personalità e di svilupparla. Quali sono i principali obiettivi del metodo? DALCROZE: MUSICA DA VIVERE : per approfondire il proprio rapporto con la musica, l’ascolto, l’espressione personale e la creatività. Il libro è organizzato secondo il principio della didattica "attiva", in… Con lo scopo di sviluppare parallelamente e in modo integrato mente, corpo, sfera emotiva ed estro creativo, elaborò il metodo oggi chiamato Ritmica Dalcroze, nel quale il principio pedagogico LE METODOLOGIE DIDATTICHE. Su questo spunto iniziale egli intraprese una ricerca sistematica che lo portò a costruire un sistema pedagogico diretto a sviluppare il senso musicale nell’uomo inteso nella sua totalità: sensazioni, intelligenza, corpo. Quale illuminato pedagogo, comprese per primo quanto l’apprendimento accademico della musica fosse concepito come atto cerebrale piuttosto che … La Ritmica, disciplina fondamentale di questo metodo, consiste nel mettere in relazione i movimenti naturali del corpo, il linguaggio musicale e le facoltà di immaginazione e di riflessione. La ritmica di Jaques-Dalcroze è innanzitutto un metodo di educazione generale, una specie di solfeggio corporeo musicale che permette di ottenere le manifestazioni fisiche e psichiche degli allievi mentre dà la possibilità di analizzare i loro sbagli e di cercare il mezzo per correggerli. Il metodo Dalcroze si occupa principalmente del legame fra “musica e movimento”, soprattutto della stretta relazione fra il tempo, l’energia e lo spazio. Nel metodo Kodály assume molta importanza il repertorio folklorico, prediligendo all'interno di questo le filastrocche e le canzoni per l'infanzia. Non è neppure una ginnastica perché sarebbe incompleta dal punto di vista fisico. Uno degli scopi della ritmica è quello di creare negli allievi il desiderio imperioso di esprimersi dopo aver sviluppato le loro facoltà emotive e la loro immaginazione. Fu creato all’inizio del ‘900 dal musicista, compositore e pedagogo svizzero Emile Jaques-Dalcroze (Vienna 1865 – Ginevra1950). I corsi strumentali (basso, contrabasso, chitarra, clarinetto, fisarmonica, flauto, pianoforte, sassofono, viola, violino e violoncello) sono dedicati a bambini a partire dai 7 anni di età ragazzi ed adulti.MagicaMusica è anche una libreria specializzata in libri per bambini 0-8 anni. Nel Mimo con Litzey Kemp. Dopo aver preso confidenza con lo spazio iniziamo con la lezione di Ritmica Dalcroze mettendoci prima seduti in cerchio per salutarci creando un clima di ascolto ed attenzione per ognuno individualmente. Nella Ritmica e metodo Dalcroze: con Louisa di Segni: 1995 corsi di aggiornamento interregionali e corsi triennali sulla metodologia Jaques Dalcroze (ritmica e improvvisazione) organizzati dalla Siem; fa tirocinio presso l’istituto omonimo a Ginevra. E’ adatto a tutti, dalla prima infanzia alla terza, quarta, quinta……età. Il Ritmo dipende esclusivamente dal movimento e trova l’esempio perfetto nel nostro sistema muscolare.” (Émile Jaques-Dalcroze) Come si svolgono le lezioni di Ritmica? La fissazione per il movimento in vista della nostra forma fisica, spesso ci fa dimenticare che anche nell’ordinaria vita di tutti i giorni mettiamo in moto, seppur in maniera limitata, il nostro corpo: esso è veicolo di emozioni e sensazioni ed ha una formidabile memoria! Educa profondamente il senso cinestetico, il senso dell’uditivo, il senso ritmico e melodico, il senso artistico e le … È un percorso di educazione dei sensi Ma l’obiettivo finale non è esclusivamente musicale. Questa raccolta multimediale presenta un’applicazione della ritmica Jaques-Dalcroze attraverso delle attività didattiche legate al tema dei contrasti musicali ed è destinato ai bambini dai 4 ai 12 anni e ad adulti principianti. UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TORINO - DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E SCIENZE DELL’EDUCAZIONE, Corso di laurea triennale in filosofia Dissertazione finale, … Il metodo globale ideato da Ovide Decroly prevede che l’insegnamento della lettura e della scrittura avvenga partendo da frasi compiute e non da singole lettere. Il metodo Jaques-Dalcroze, altrimenti noto come Ritmica Dalcroze, è un metodo di educazione musicale che si pone all’origine dei nuovi sistemi d’insegnamento della musica di questo secolo. Il metodo DALCROZE Emile Jaques-Dalcroze, musicista e uomo di teatro (Vienna 1865 - Ginevra 1950), fu docente del conservatorio di Ginevra. 36 Mugellini - Metodo d’esercizi tecnici per pianoforte pag. “Un insegnamento per sviluppare l’Istinto ritmico e metrico del senso dell’Armonia plastica e dell’Equilibrio dei movimenti e per la Regolarizzazione delle Abitudini motorie [le maiuscole sono nel testo n.d.r]”, così lo definisce lo stesso Jaques-Dalcroze nel frontespizio del primo tomo da cui si denota la sua consapevolezza di insegnante di solfeggio e armonia presso il Conservatorio di Ginevra e di come l’approccio educativo alla persona in movimento dovesse essere globale e completo. Dall’improvvisazione al canto alla teoria, Jacques Dalcroze ha ideato un metodo di insegnamento che interpella i movimenti del corpo, in modo da imprimere le nozioni senza nemmeno rendersene conto, sfruttando al meglio la nostra memoria corporea ed emotiva. Grazie a questa esperienza come insegnante, si accorge della portata delle lacune dei suoi studenti e decide di fare qualcosa per aiutarli. Massima privacy, nessuna condivisione del numero di telefono: ... principi fondamentali del metodo Dalcroze studiando gli elementi musicali attraverso il movimento e il canto. Rivolto ai principianti, comprende spartiti, video, esercizi, giochi sulla voce, sulla grammatica, il ritmo e l'improvvisazione! Il maestro aveva intuito che stimolando più sistemi, la nostra memoria si attiva in maniera più efficace: accendendo più sensi potremo arrivare ad una correlazione interessante tra di essi e dunque un risultato migliore. Sua fu l’invenzione di un vero e proprio metodo per insegnare la ginnastica su base ritmica, destinato ad avere un notevole riscontro sia in ambito artistico musicale che in quello pedagogico. Leggere e conoscere gli scritti dei diversi autori che hanno sviluppato metodologie pedagogiche musicali è stato ed è un mio interesse personale e professionale ma mentre per le figure classiche, mi riferisco a E.J. Emile Jaques Dalcroze (Ginevra 1865-1950) fu il creatore dell’omonimo metodo di educazione musicale globale tra i più noti al mondo. Il suo metodo non insegna la musica per astrazione, ma sviluppa anzitutto il concetto di avvio alla musica attraverso il ritmo, sperimentandolo direttamente mediante il movimento e la partecipazione del corpo. Gli sviluppi della ginnastica ritmica sportiva che possiamo ammirare ai nostri giorni si discostano, infatti, parecchio da quei primi insegnamenti di Jaques-Dalcroze che non esigeva alcun virtuosismo corporeo dai suoi allievi. Lo studio del metodo Jaques-Dalcroze costituisce dunque una preparazione a un nuovo percorso pedagogico. Essa costituisce una preparazione a tutte le arti che si basano sul movimento. Oltre alle composizioni a cui si dedica fin dai 16 anni, Dalcroze devolve le sue energie all’insegnamento dell’armonia e del solfeggio al conservatorio di Ginevra. Scopriamo il metodo Dalcroze: modo simpatico e interattivo per apprendere la musica. : 173526 Egli scoprì, quasi casualmente, durante le lezioni di solfeggio impartite ai suoi allievi, che l’acquisizione del senso del ritmo viene agevolata se la scansione dei tempi musicali viene accompagnata dai movimenti. E’ la musica a generare l’impulso motorio che traduce le reazioni emotive. Un libro magistrale ed illuminante sul pensiero e la didattica di Dalcroze acquistabile su Amazon: Entra nell’unica comunità globale di Tango nel mondo. 36 Mugellini - Metodo d’esercizi tecnici per pianoforte pag. (2000). Approfondiamo quello che, però, potrebbe sembrare un paradosso: una teoria da mettere in pratica. Questa pedagogia “dal e per il ritmo” esige delle conoscenze molto ampie e varie. Il metodo Dalcroze. DI ORFF E DALCROZE. Analizziamo insieme i due metodi e vediamo, se c’è, quello più efficace. Un secolo fa Dalcroze scriveva: “Sono rari i maestri di pianoforte che, nelle lezioni che impartiscono ai bambini, sappiano trovare il tempo di far precedere gli studi puramente tecnici da esercizi destinati a sviluppare in senso generale la loro musicalità e a indurre in loro il desiderio di esprimere i propri sentimenti sul pianoforte. Egli intuì che il corpo svolge un ruolo di intermediario tra il suono e il pensiero e poteva diventare lo strumento diretto dei sentimenti. Quest’ultima a sua volta, secondo lui esprimeva al massimo il senso estetico della persona, con un completarsi a vicenda di arte e pedagogia. Sennò come avremmo potuto imparare ad andare in bicicletta in tenera età? Dalcroze, E. Willems, Z. Kodaly, C. Orff, solo per citare i nomi più conosciuti, è facile reperire scritti originali così non è per quanto riguarda il Metodo Ward. Con lo scopo di sviluppare parallelamente e in modo integrato mente, corpo, sfera emotiva ed estro creativo, elaborò il metodo oggi chiamato Ritmica Dalcroze, nel quale il principio pedagogico fun&play - Metodo per pianoforte Dalcroze Guido Gavazzi [4 years ago] Scarica il libro fun&play - Metodo per pianoforte Dalcroze - Guido Gavazzi eBooks (PDF, ePub, Mobi) GRATIS, Un libro per imparare ed insegnare il pianoforte in modo nuovo, secondo il metodo Dalcroze. Quale illuminato ... creare degli esercizi che risvegliassero l’espressività e la musicalità dei suoi allievi. Una panoramica sul metodo Dalcroze: come educare attraverso la musica (un esempio pratico) Qualche settimana fa sono entrato in contatto con una Collega appassionata, che porta avanti un'iniziativa davvero interessante. 41 Apro la porta dell’aula e il gruppe tto di bambini dai 3 ai 5 anni si sbriga ad entrare, a togliersi le scarpe e ad infilare un paio di calzini antiscivolo per poi farsi un bel giro di corsette, saltelli e scivolate sul pavimento di legno. via Alcide De Gasperi n.20/22 - 89029 - Taurianova (Reggio Calabria) - ITALIA - telefono: +39. Ideata e sviluppata da Émile Jaques-Dalcroze (Vienna 1865 – Ginevra 1950) nei primi anni del Novecento, la ritmica che prende il nome del compositore e musicista è un sistema pedagogico attivo fondato sull’interpretazione corporale della musica, partendo dall’elemento semplice della nota musicale per estendersi al fraseggio e al ritmo più complesso. 31 Hall - Piano Time pag. ), sviluppare la personalità nella sua interezza (sfera cognitiva, affettiva, psico-motoria), e-ducare le capacità creative ed artistiche, collaborare e adeguarsi al gruppo, nel rispetto di sé e degli altri. Egli infatti scrive così: “Negli studi di virtuosismo pianistico, i maestri insistono sullo sviluppo delle facoltà della mano più che sullo sviluppo della sensibilità e dell’intelletto musicale. Ho letto e accetto le condizioni espresse nella pagina della privacy a riguardo il trattamento dei miei dati, I have read and accepted the Privacy Policy *, MagicaMusica © 2020 - dove il suono è fantasia! Rivolto ai principianti, comprende spartiti, video, esercizi, giochi sulla voce, sulla grammatica, il ritmo e l'improvvisazione! Alla fine dei loro studi gli allievi devono poter dire non solo “io so” ma “io provo”; questo desiderava Jaques-Dalcroze.”. o Con una mano mi tocco la testa con movimenti verticali e con laltra mi massaggio la pancia. Il metodo Dalcroze. Oltre ad essere parecchio efficace, è anche un metodo molto più coinvolgente soprattutto in tenera età: un conto è spiegare la successione delle note sulla carta, un conto è percepire i suoni saltando da una parte all’altra della stanza! Non voleva virtuosismi, Emile Jaques-Dalcroze, che non li apprezzava neppure nei musicisti e nei ballerini o acrobati. Dalcroze si rese conto che l’economia delle forze muscolari tende ad eliminare i movimenti superflui e a dare voce alle emozioni interiori trasmesse dalla musica attraverso un gesto essenziale direttamente significativo. Czerny - Metodo per pianoforte pag. Mi spiego meglio: altri metodi musicali forniscono all’insegnante una serie di “istruzioni” da eseguire coi bambini esattamente come sono state pensate; mi riferisco al metodo Willems, al metodo Kodaly, al metodo Dalcroze, ecc. Inoltre si rivela strumento prezioso per tutti coloro che lavorano nel campo educativo e terapeutico. Principi pedagogici del metodo Dalcroze ... Il coinvolgimento fisico e mentale negli esercizi di Ritmica sviluppa nell’allievo un’armonia nella quale vengono coinvolte diverse aree: musicale, cognitiva, corporea, affettiva, artistica. DALCROZE: MUSICA DA VIVERE : per approfondire il proprio rapporto con la musica, l’ascolto, l’espressione personale e la creatività. la ritmica che sviluppa la capacità di risposta spontanea del corpo alla musica attraverso il movimento; il solfeggio che educa l’orecchio e la voce; l’improvvisazione che riunisce tutti gli elementi finora menzionati e libera le potenzialità creative individuali. Il metodo Jaques-Dalcroze, altrimenti noto come Ritmica Dalcroze, è un metodo di educazione musicale che si pone all’origine dei nuovi sistemi d’insegnamento della musica di questo secolo. Il pubblico cui si rivolge il metodo Jaques-Dalcroze è illimitato. Jaques-Dalcroze vede infatti la pienezza del movimento solo nella sua resa musicale. creare degli esercizi che risvegliassero l’espressività e la musicalità dei suoi allievi di composizione. La capacità di improvvisazione è dunque additata come la dote essenziale per l’insegnante di ritmica, come Jaques-Dalcroze stesso sottolinea: “Ogni professore di Ritmica deve avere studiato a fondo l’improvvisazione al piano e ogni rapporto tra armonia dei suoni e quella dei movimenti. I corsi di musica 0-6 sono dedicati ai bambini tra 0 e 6 anni di età. Probabilmente Émile Jaques-Dalcroze, pseudonimo di Emile Henri Jaques, aveva già capito che i movimenti del corpo hanno una grande importanza soprattutto per l’apprendimento. “…l’elemento fondamentale, maggiormente legato alla vita e all’arte del suono è il Ritmo! In questo modo la coscienza del legame esistente fra percezione e azione si acuisce e le capacità espressive del corpo si ampliano e si diversificano favorendo di pari passo l’arricchimento del pensiero musicale. 31 Hall - Piano Time pag. Inevitabilmente il metodo prende in esame anche altre competenze oltre a quella musicale: dalla danza alla poesia, si crea un’intesa tra diverse discipline artistiche, che è utile non solo a musicisti, ma anche a ballerini, attori o a coloro che non dedicano la propria vita all’arte. Per i grecisti sarà facile capire cosa si intende per euritmica: il prefisso –èu infatti viene dal greco e significa “bene, buono”. Sono appassionata per le musiche e movimento del metodo orff. E poi ogni sensazione emotiva e la sensibilità che le sono proprie se ne andrebbero. Dalcroze, E. Willems, Z. Kodaly, C. Orff, solo per citare i nomi più conosciuti, è facile reperire scritti originali così non è per quanto riguarda il Metodo Ward. 29 Emonts - Metodo Europeo per pianoforte pag. EMILE JAQUES-DALCROZE (1865 - 1950) Il merito di aver riconosciuto i vantaggi e gli agenti formativi di uneducazione musicale svolta durante l infanzia e l adolescenza spetta ai pedagogisti del XIX secolo. Emile Jacques Dalcroze (1865-1950), un musicista e pedagogo svizzero, fu il fondatore dell’ euritmica, un sistema di educazione musicale attraverso il movimento, che ha avuto ampie ripercussioni sulle nuove correnti della danza europea. ‎Un libro per imparare ed insegnare il pianoforte in modo nuovo, secondo il metodo Dalcroze. pensiero di Dalcroze e nel metodo cos come si poi venuto sviluppando e sistematizzando, il ruolo dellinsegnante quello di produrre, attivare, stimolare l esperienza necessaria per l acquisizione di capacit precise ma anche quello di adottare le proprie proposte (ecco allora Il lavoro teorico e pratico di Dalcroze ha influito in maniera decisiva non solo sulla pedagogia musicale, ma anche sulla danza e la coreografia, gettando le basi per un uso educativo e rieducativo della musica e del movimento. Emile Jaques-Dalcroze, un performer all’avanguardia. “Noi chiediamo ai nostri allievi di conoscersi, e il nostro metodo li aiuta a scoprirsi”, egli scrive nella “Prefazione agli esercizi di plastica animata”. 41 La ritmica Dalcroze è un percorso di pedagogia musicale nel quale è coinvolto in primo luogo il movimento: si reagisce al suono e al ritmo, si sviluppa la capacità di ascoltare ed usare la voce. ‎Un libro per imparare ed insegnare il pianoforte in modo nuovo, secondo il metodo Dalcroze. Compositore, direttore d'orchestra e didatta ammirato da alcune delle personalità più importanti dell'ambiente artistico e intellettuale della prima metà del Novecento - Appia, Stanislavskij, Max Reinhardt, Diaghilev, Nijinsky ira gli altri - Emile Jaques-Dalcroze (Vienna 1865 - Ginevra 195O) ha lasciato una traccia indelebile nella pedagogia moderna. Nella Ritmica e metodo Dalcroze: con Louisa di Segni: 1995 corsi di aggiornamento interregionali e corsi triennali sulla metodologia Jaques Dalcroze (ritmica e improvvisazione) organizzati dalla Siem; fa tirocinio presso l’istituto omonimo a Ginevra.