INPS - Contributi sospesi per COVID-19 - Modalita’ di versamento L’INPS ha emanato le indicazioni operative necessarie per versare, entro il 16 settembre 2020, i contributi sospesi a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19. Contributi Inps dai professionisti iscritti alla Gestione separata La seconda sezione del quadro RR, è compilata dai liberi professionisti che sono iscritti alla gestione separata. Il modello F24. I contributi sono del 22,20% e del 22,29% rispettivamente, per artigiani e commercianti. Introdotta con la Legge 335 del 1995 al fine di assicurare una tutela previdenziale a categorie di lavoratori fino ad allora escluse, la Gestione Separata Inps è un fondo pensionistico che raccoglie i contributi previdenziali dei professionisti che non hanno una cassa previdenziale di riferimento, dei lavoratori autonomi, dei lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, degli incaricati alla vendita a domicilio e dei lavoratori autonomi occasionali. e professionisti senza cassa, che sono tenuti ogni anno a versare entro una specifica scadenza l'acconto e saldo tramite modello F24 telematico. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. ", pagabile dal 30 giugno al 16 novembre a rate, si riferisce al pagamento del saldo imposte sull’anno precedente, ovvero il 2019 (è possibile pagare con più rate tale importo), si riferisce al pagamento del primo acconto sulle imposte del 2020 (è possibile pagare con più rate tale importo), si riferisce al pagamento del secondo acconto sulle imposte del 2020 da effettuarsi il 30 novembre (importo non rateizzabile). Suggerimento n. 591/117 del 29 luglio 2020 Questo sito utilizza i cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti che ci servono per fornire i nostri servizi. Contributi correnti; Descrizione causale Causale fino al 31 dicembre 2000 Causale dal 1° gennaio 2001; Contributo per saldo o acconto a debito del professionista (o a credito se posto in compensazione), così come risultante dal quadro RR del modello Unico. In quest’area è possibile scegliere come ordinare i risultati: Contributi dovuti sul minimale di … Inoltre, nella colonna “periodo di riferimento”, si deve indicare, prima del periodo stesso, il numero di rate prescelto. Tale Gestione conta ad oggi quasi un milione … Facendo una generalizzazione rispetto alla sezione relativa ad i contributi, quando di fianco a PXX trovate una R (come si evince nei primi 5 F24 dell’esempio soprastante) vuol dire che siamo di fronte a una rateizzazione. è stata istituita nell’anno 1995 ed è regolamentata dalla Legge 335 dello stesso anno, legge che ridefinisce il sistema previdenziale allo scopo di garantire la tutela prevista dall'articolo 38 della Email (obbligatoria se vuoi ricevere le notifiche), Notificami quando viene aggiunto un nuovo commento. Per chi si trova nel regime di contabilità semplificata (tenuto a compilare, nel modello unico 2016, il quadro RE), l’imponibile si determina, per grandi linee, come differenza tra compensi e costi inerenti (i costi promiscui sono deducibili al 50%; alcune tipologie particolari di spese, come quelle telefoniche o per il veicolo, sono deducibili con percentuali differenti). L’ammontare dei contributi dovuti alla Gestione separata è definito annualmente dall’INPS con apposita circolare. 2.2 Sezione II – Contributi previdenziali dovuti dai professionisti iscritti alla Gestione separata INPS. Invece, per gli iscritti alla Gestione separata INPS non assicurati presso altre forme previdenziali, l’aliquota da applicare per la contribuzione sale al 27,72% se liberi professionisti e al 28,72% per collaboratori e … PXX Attenzione ad indicare correttamente la sede INPS Io direi di sì, ma non so perchè ho uno strano presentimento.. Il minimale di reddito è pari a 15.548 euro, dunque la contribuzione minima da versare per gli iscritti in via esclusiva è pari a 4.309,91 euro all’anno: tuttavia, visto che il versamento minimale non è obbligatorio, per chi ha un reddito inferiore alla predetta soglia la contribuzione versata è riproporzionata in ragione di mese (perché risulti accreditato un mese di contributi devono essere versati 359,16 euro). deve risultare accreditato almeno un mese di contribuzione di cui al comma 2 dell'art.11 del Regolamento della Gestione Separata INPGI, nel periodo cha va dal 1° gennaio dell’anno precedente l’evento di cessazione del rapporto di lavoro al predetto evento. Il mio commercialista dice DPP, un mio amico consulente del lavoro dice PXX. Il modello F24, in cui devono essere riportati il saldo e gli acconti dovuti alla Gestione Separata, deve essere compilato: – col codice PXX, se il professionista è soggetto all’aliquota piena del 27,72%; – col codice P10, se il professionista è soggetto all’aliquota ridotta del 23,50%; – con i codici PXXR e P10R, per il pagamento a rate; – col codice DPPI, per gli importi dovuti a titolo d’interessi (la maggiorazione è pari allo 0,40% se il saldo ed il primo acconto sono versati entro il mese successivo alla scadenza). Accetta per proseguire. Sono un consulente libero professionista iscritto alla gestione separata inps (14%). | © Riproduzione riservata Contributi correnti; Causale Descrizione; Fino al 31/12/2000: Dal 1° gennaio 2001: DPP: PXX: Contributo per saldo o acconto a debito del professionista (o a credito se posto in compensazione), così come risultante dal quadro RR del modello Unico. Ho effettuato il versamento INPS di Luglio, per l'anno 2007, con causale P10, ed ora il mio commercialista mi ha inviato il secondo versamento INPS, quello da fare entro il 30 Settembre, sempre con causale P10. Oppure iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Non tutti i professionisti, però, compilano il modello Unico allo stesso modo, in quanto i regimi fiscali applicabili dai lavoratori sono differenti: oltre al regime della contabilità semplificata, difatti, è ancora presente il regime dei Minimi e, dal 2015, è stato istituito il nuovo regime agevolato Forfettario. Il reddito imponibile su cui devono essere calcolati i contributi si determina in modo differente, a seconda del regime di appartenenza del professionista. Posso utilizzare questi importi per compensare parzialmente la rata fissa INPS scadente il 16.02.2011? Adempimento in vista per gli artigiani, commercianti e liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata INPS (art. Come si pagano i contributi INPS Gestione Separata. Da Unico 2010 risulta un credito gestione separata (cod.PXX) di Euro 600 circa e IRAP di circa Euro 100. Il 2013 è stato il mio primo anno in positivo, per cui dovrei versare il 100% del 27,73% INPS per il 2013 + il 40% di acconto per il 2014, e sono iscritto alla gestione separata. Il modello F24 è un documento utilizzato per versare numerose imposte. Proroga 2° acconto al 10 dicembre: entro domani anche i contributi INPS oltre il minimale Chiamati a versare anche gli iscritti alla Gestione separata INPS ossia i professionisti senza cassa. Per quanto riguarda le modalità di compilazione del modello F24 nella sezione Inps vanno indicati: codice sede (codice della sede Inps competente sulla posizione assicurativa, in base alla residenza del professionista); Quali codici devo utilizzare? Quello che volevo sapere è: è corretto il codice causale, oppure dovrei usare PXX? REA: MI-2105231, I CODICI TRIBUTO DEGLI F24 PER IL REGIME FORFETTARIO, Pagamento del 30 novembre (ultimo esborso), Regime forfettario: calcolo imposte e contributi 2020, La dichiarazione dei redditi nel regime forfettario 2020. I codici tributo modello f24 ai fini di versamento dei contributi obbligatori per gli iscritti alla gestione separata 2020, sono: Causale PXX va utilizzata dai professionisti senza cassa iscritti alla gestione separata INPS per pagare i contributi INPS a saldo o in acconto come da risultanza del quadro RR del modello Unico. Angelo Greco e iscritta presso il Tribunale di Cosenza, N.G.R 243/2016 - N.R. Vediamo, in questa breve guida, come si determina l’imponibile su cui calcolare i contributi, come si compila il quadro RR relativo ai contributi previdenziali e come si deve compilare il modello F24 contenente saldo e acconto da versare alla Gestione Separata dell’Inps. F24 contributi Inps liberi professionisti Gestione separata. Devono essere poi indicati, sempre nel rigo RR5: – il periodo di contribuzione (dal 01 al 12 se l’iscrizione alla Gestione Separata è per tutto l’anno); – il contributo dovuto (applicando l’aliquota al reddito imponibile indicato); Al rigo RR6 viene così determinato il saldo (contributi dovuti meno acconti versati), che dovrà essere pagato, assieme al 1° acconto, entro il 16 giugno tramite modello F24. Hai trovato quello che cercavi? Anche per chi si trova nel regime dei contribuenti Minimi il procedimento per determinare il reddito è il medesimo (compensi meno costi inerenti, con differenze, rispetto ai contribuenti in contabilità semplificata, nelle percentuali di deducibilità di determinate spese), compresa la deduzione delle perdite pregresse. La circolare INPS per il 2020 ha aggiornato il minimale e il massimale per la Gestione Separata. esiste un codice da utilizzare per un ravvedimento gestione separata. L’anno nuovo porta novità di rilievo agli iscritti alla Gestione separata Inps: in particolare, per i lavoratori autonomi iscritti anche ad altra gestione previdenziale e per i pensionati, la percentuale da applicare sul reddito fiscale per il calcolo dei contributi previdenziali passa ora al 24%.. Cos’è la gestione separata Inps. SI 2- Che codice devo utilizzare per pagamento saldo e acconto inps in unica soluzione? Inps, gestione separata: raffica di avvisi bonari in arrivo I committenti che non hanno versato i contributi nella gestione separata per i collaboratori stanno per … Come calcolare nel modello Unico i contributi dovuti dai professionisti iscritti alla Gestione Separata: compilazione F24 e quadro RR. 2, co. 26 della L. n. 335/1995). Devo versare entro il 30 novembre il primo acconto inps (che avrei dovuto versare già giugno)e il secondo acconto inps SENZA RATEIZZAZIONE. I nostri commercialisti, sulla base dei documenti che hai inviato tramite la app calcoleranno quanto dovrai pagare di imposta sostitutiva e di INPS Gestione Separata. | Codice Univoco: M5UXCR1 | IBAN: IT 07 G 02008 16202 000102945845 - Swift UNCRITM1590, Supporto legale 100% online per avviare e gestire la tua attività, Questo sito contribuisce alla audience di, Richiedi una consulenza ai nostri professionisti. In primo luogo, va precisato che non tutti i professionisti sono iscritti alla Gestione Separata, ma soltanto coloro che risultano “senza cassa”: si tratta, cioè, dei lavoratori autonomi privi di una gestione previdenziale di categoria. In particolare: il minimale, che rileva per capire se hai raggiunto pienamente un anno di anzianità … 2, comma 26, Legge 335/95. Contributi gestione separata INPS 2020: la circolare n. 12 del 3 febbraio rende note le aliquote, il massimale ed il minimale di reddito per calcolare l’importo dovuto da professionisti e collaboratori.. L’aliquota dei contributi INPS dovuti dai professionisti iscritti alla gestione separata è pari al 25,72%, mentre è pari al 34,23% per i collaboratori. So che l'inps continua a sostenere che il ravvedimento inps non possibile ... faccio un f24 pxx 3000 + 10% = 3.300 in dichiarazione metto 3000 ed i 300 euro li utilizzo come maggior credito quando arriva l'avviso. Gestione Separata INPS e Aliquote 2020: minimale e massimale. La sezione deve essere compilata dai soggetti che svolgono attività di cui all’articolo 53, comma 1, del TUIR e che sono tenuti al versamento dei contributi previdenziali alla Gestione separata, di cui all’art. Se il professionista iscritto alla Gestione separata  appartiene al regime della Contabilità Semplificata (dunque risulta compilato il quadro RE),  deve  essere riportato, alla Sezione II del quadro RR, l’importo risultante al rigo: – RE21, se l’imponibile è positivo e non ci sono perdite pregresse; – RE25, in caso di perdite pregresse riportate nell’imponibile. "La Legge per Tutti" è una testata giornalistica fondata dall'avv. La contribuzione da versare, in particolare, si deve calcolare secondo le risultanze della dichiarazione dei redditi. La Legge per Tutti Srl - Sede Legale Via Francesco de Francesco, 1 - 87100 COSENZA | CF/P.IVA 03285950782 | Numero Rea CS-224487 | Capitale Sociale € 70.000 i.v. alla Gestione separata INPS La sezione deve essere compilata dai soggetti che dichiarano redditi da lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del TUIR, sono iscritti e sono tenuti al versamento dei contributi previdenziali alla Gestione separata, di cui all’articolo 2, comma 26 e … Se il professionista iscritto alla Gestione separata  appartiene al regime Forfettario (dunque risulta compilato il quadro LM), deve  essere riportato, alla Sezione II del quadro RR, l’importo risultante in uno dei righi tra LM22 ed LM30 (precisamente, nel rigo il cui coefficiente di redditività applicato è pari al 78%, indicante appunto il reddito da attività professionale), alla colonna 5, meno l’eventuale importo che figura nel rigo LM 37 (perdite pregresse). Scaduto il termine del 1° luglio 2019, ultimo giorno utile per il versamento dei contributi senza maggiorazione, gli artigiani ed esercenti attività commerciali, nonché i liberi professionisti iscritti alla Gestione separata INPS (art. Per gli appartenenti al Regime Forfettario, il reddito si determina applicando ai compensi il coefficiente di redditività del 78% (quindi, per i professionisti, il reddito viene diminuito del 22%), salva l’ulteriore riduzione di 1/3 per i beneficiari del Forfettario super agevolato; da questo importo si devono poi sottrarre le perdite pregresse, per arrivare all’imponibile contributivo. Compilazione f24 sezioe INPS - dubbi. Stampa 1/2016. Contributi gestione separata INPS 2020: calcolo acconto e saldo, riguarda il versamento obbligatorio dei contributi da parte degli iscritti al fondo di previdenza speciale per lavoratori autonomi, collaboratori, co.co.co. "forfettino"). Se il professionista iscritto alla Gestione separata  appartiene al regime dei Minimi (dunque risulta compilato il quadro LM), deve  essere riportato, alla Sezione II del quadro RR, l’importo risultante al rigoLM6, eventualmente diminuito dell’importo indicato nel rigo LM9 (perdite pregresse). I professionisti iscritti alla Gestione Separata non sono tenuti a pagare dei contributi fissi sul minimale, ma, pur avendo un minimale contributivo, determinano l’importo dovuto a saldo. Nell’esempio si è considerato un professionista iscritto alla gestione separata INPS con aliquota 25,72%. L’imponibile, per i professionisti/lavoratori autonomi, deve essere indicato al rigo RR5, indicando i seguenti codici: – 2, per il reddito degli amministratori locali; – 4, per il reddito non imponibile fiscalmente sul quale sono dovuti i contributi alla Gestione separata (redditi derivanti da dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, assegni di ricerca); – 5, per il reddito da lavoro autonomo sul quale sono stati versati i contributi ad altra Cassa previdenziale. La gestione separata è un fondo pensionistico finanziato con i contributi previdenziali obbligatori dei lavoratori assicurati. Aliquote contributi INPS gestione separata. 241/1997.. La sezione II del quadro RR di Redditi PF deve essere compilata dai lavoratori autonomi che svolgono attività di cui all’art.53 c.1 del TUIR, obbligati al versamento dei contributi previdenziali alla Gestione Separata INPS ex art.2 c.26 della lg. PREMESSA La Gestione Separata I.N.P.S. Il modello F24, in cui devono essere riportati il saldo e gli acconti dovuti alla Gestione Separata, deve essere compilato: – col codice PXX, se il professionista è soggetto all’aliquota piena del 27,72%; – col codice P10, se il professionista è soggetto all’aliquota ridotta del 23,50%; – con i codici PXXR e P10R, per il pagamento a rate; – col codice DPPI, per gli importi dovuti a titolo d’interessi (la maggiorazione è pari allo 0,40% se il saldo ed il primo acconto sono versati entro il mese successivo alla scadenza). Questi contribuenti sono tenuti a versare alla Gestione Separata il 27,72% del reddito imponibile annuo, se non iscritti ad altre gestioni previdenziali, o il 24% (nel 2015 il 23,50%) se pensionati o iscritti ad altre casse. Vorrei chiarire come si compila l'F24, che mi è uscito dal Unico PF 2014, ma devo compilare manualmente la sezione INPS. Salve a tutti, al primo anno di partita iva regime minimi e gestione separata inps ho dei dubbi sulla compilazione del F24: 1- Posso utilizzare un solo modulo per l'irpef e l' inps? La recente Circolare n. 97/2016 emanata dall’INPS introduce importanti limiti alla compensazione dei crediti contributivi dei professionisti senza cassa iscritti in gestione separata, utilizzabili nel modello F24 secondo i criteri stabiliti dal D.Lgs. Sull’imponibile così determinato sono poi dedotte eventuali perdite risultanti dagli esercizi precedenti ed è infine applicata l’aliquota contributiva dovuta alla Gestione Separata (27,72% o 23,50%). 8 agosto 1995 n.335. Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato. LA SEZIONE INPS.